Men¨ Principale

Nessun "fattaccio", arriva la smentitaVersione stampabile


immagine sinistra
Secca smentita da parte della Fispic nel merito di quanto sarebbe avvenuto sabato 18 ottobre a Lecce nel corso della finale di Supercoppa Italiana. Il presidente federale Sandro Di Girolamo ha teso a sottolineare la mancata veridicità dei fatti erroneamente riportati e ha rilasciato dichiarazioni nel merito riguardante un “fattaccio” che ovviamente non c'è stato. Di seguito la nota Ansa con le dichiarazioni del presidente Di Girolamo.
(ANSA) - BARI, 21 OTT - "Non c'è stata nessuna violenza, solo vero calcio". Così Sandro Di Girolamo, presidente Fispic, Federazione sportiva paralimpica cui il Comitato italiano paralimpico ha demandato la gestione, l'organizzazione e lo sviluppo dell'attività sportiva per ipovedenti e ciechi, commenta quello che è avvenuto sabato scorso nel corso della finale di Supercoppa italiana di Calcio a 5 non vedenti giocata sul terreno del centro sportivo Massimiliano Kolbe di Lecce, tra l'Ascus Lecce e l'Ads Roma, vinta dalla squadra capitolina per 1-0. Durante la partita ci sono state tre espulsioni e una sospensione di 10 minuti decisa dall’arbitro per ripristinare la calma dopo interventi fallosi e piccole zuffe in campo. "Chi ha visto la partita con cognizione di causa, quindi conoscendo le regole del gioco, - precisa Di Girolamo - ha osservato una gara giocata con ardore, fervore, carica di attenzioni. E’ stata una partita intensa e 'sentita' dai protagonisti, per la posta in palio alta, né più e né meno come accade per le altre finali, di qualsiasi disciplina e di qualsiasi sport, olimpici o paralimpici, non fa differenza". (ANSA).
YWP-AME/ S44 QBKP


22/10/2014

FacebookCanale YouTube logoSuperabile InailFondazione terzo pilastro

GALLERIA FOTOGRAFICA

  • Galleria Fotografica

Dona il tuo 5xmille

5xmille

Tesseramento

Accesso WebMail

Per accedere alla WebMail fare click qui.

CIPIpcEpcIBSA
© 2011 - FISPIC

Valid XHTML 1.0 Transitional